RI-TRATTI: Giuliano Tamburini

Un nucleo di quindici opere pittoriche, realizzate dall’artista pesarese Giuliano Tamburini. Una serie di ritratti psicologici, che attraversano, specchiandola, la storia personale di ciascuna delle persone ritratte.

Con il trasferimento del reparto di Medicina in ex Cardiologia al San Salvatore, sono state donate all’Azienda Ospedaliera Marche Nord, in ambito del progetto arte in Ospedaliera 15 opere pittoriche dell’artista pesarese Giuliano Tamburini.

Le opere , che sono state collocate nella piccola sala d’attesa e nel lungo corridoio del reparto, sono di piccole dimensioni e realizzate in tecnica mista. Si tratta di ritratti monocromi montati su cornice di legno di colore grigio che alternano alla pennellata, l’intervento all’aerografo e la sabbiatura.

GIULIANO TAMBURINI, Eli

GULIANO TAMBURINI, Cami

La poetica che caratterizza questi lavori e’ costituita da un grande lavoro di indagine psicologica operata dall’artista allo scopo di fare emergere i tratti intimi di ogni soggetto rappresentato. Sensibile alle tematiche sociali, Tamburini, si è nel tempo confermato come ritrattista psicologico traendo ispirazione non solo dalla semplice vita del quotidiano ma soprattutto da fatti di cronaca ed esperienze di vita emblematiche.

Ciò che emerge da queste opere è una potente forza descrittiva capace di rivelarsi anche in pochi e calibrati segni. Gli stati d’animo dei soggetti ritratti si svelano con energia, contaminando il contesto con il quale vengono in contatto. La descrizione dei soggetti si libera nella semplicità di un particolare, nella disarmante sincerità di un atteggiamento, in un paio di occhiali, nella postura del capo, in un sorriso.

E’ così che l’artista coglie la vita, l’essenza di una umanità che si rivela in mille sfumature, e che si specchia in una gamma infinita di stati d’animo ed emozioni, toccando tutte le differenze anagrafiche o sociali che possono caratterizzare i personaggi ritratti. T

Tutte le opere sono state realizzate appositamente per questo progetto, ad eccezione di Sold Out? opera di grandi dimensioni del 2006, realizzata in preziosa foglia d’argento, ora installata nella sala d’attesa del reparto. Sold Out?appartiene ad un ciclo di opere che indagano le problematiche sociali legate ai paesi poveri e sottosviluppati, in cui tuttavia il sorriso di un bambino sembra capace di illuminare il mondo.

GIULIANO TAMBURINI. Invisibili 3

Fotogallery

439 Visite totali, 1 visite odierne

Ultima modifica:

  • Questa pagina ti è stata utile?
  • No