L’unità di Ostetricia e Ginecologia del Presidio Santa Croce di Fano, punto di riferimento per la presa in carico della donna in gravidanza, ha riorganizzato il percorso nascita al fine di garantire sicurezza e qualità dell’assistenza ospedaliera, mantenendo il rispetto di tutti i protocolli imposti dal Ministero per evitare la diffusione del virus.
Allo scopo di favorire il benessere materno, l’Azienda Marche Nord ha attivato un percorso protetto che consente alla donna gestante di condividere il momento del travaglio, del parto e della degenza con un familiare da lei stessa indicato.

Alla 39° settimana di gestazione, la donna e il familiare individuato per l’assistenza verranno sottoposti gratuitamente al tampone naso faringeo per la ricerca del Covid-19, presso l’ambulatorio ostetrico sito al Padiglione B4 1° Piano. Per effettuare l’esame la gestante dovrà contattare le ostetriche del reparto ai numeri 0721/882672 – 0721/882018 e concordare il giorno e l’orario dell’indagine.

Nel caso in cui il familiare sia già in possesso di tampone negativo eseguito in altra struttura (fatto contestualmente o successivo alla data in cui lo effettua la gestante), potrà presentare l’esito in reparto. Attenzione: l’esito negativo del tampone si ritiene valido per due settimane.

Qualora la donna necessiti di ricovero prima di aver effettuato il tampone, verrà guidata in struttura dal personale del pre-triage e sottoposta, congiuntamente al familiare, alla misurazione della temperatura, all’esecuzione del tampone e alla raccolta di tutte le informazioni anamnestiche necessarie.

In caso di esito positivo del tampone, la donna seguirà il percorso nascita dedicato alle gestanti affette da Covid-19 e verrà indirizzata al reparto di Ostetricia e Ginecologia del Presidio S. Salvatore di Pesaro. Se l’esito del tampone del familiare è positivo, allo stesso non sarà consentito l’accesso e la permanenza in ospedale e saranno espletate tutte le procedure vigenti in materia di notifica di malattia infettiva e diffusiva prevista dal Ministero della Salute al territorio di competenza, per l’adozione delle misure di sorveglianza e contenimento della diffusione virale.

In merito alle modalità di accesso e permanenza del familiare in reparto durante le fasi del percorso nascita, resta intesa l’osservazione di tutte le misure di sicurezza e delle procedure previste dall’Azienda ospedaliera, come l’utilizzo continuativo della mascherina, l’igiene delle mani e il distanziamento dalle altre persone presenti all’interno del reparto e delle sale di attesa.

Per maggiori informazioni visita la pagina dell’Unità di Ostetricia e Ginecologia

Scarica Allegati

Opuscolo informativo sull’accesso e l’assistenza ospedaliera ai tempi del Covid-19

 1,541 total views,  4 views today

Ultima modifica:

  • Questa pagina ti è stata utile?
  • No