Qual è l’obiettivo del percorso?

Lo scopo è garantire un iter diagnostico e terapeutico dedicato, più agevole, rapido ed efficiente, ottimizzando il tempo diagnostico e terapeutico/assistenziale di concerto tra i vari professionisti, fornendo il miglior trattamento possibile alla luce delle evidenze scientifiche e dell’esperienza di ciascun specialista coinvolto.

A chi è destinato il percorso?

Il percorso clinico integrato è rivolto a tutti i pazienti afferenti all’Azienda ospedaliera “Ospedali Riuniti Marche Nord”.

Come si accede al percorso?

L’accesso al percorso può avvenire in diverse modalità.
1. Accesso da Pronto Soccorso per il paziente sintomatico (dolore o bruciore di stomaco, difficoltà di digestione, nausea o vomito, difficoltà alla deglutizione, importante calo ponderale, ematochezia, sangue nelle feci ecc) che verrà sottoposto agli accertamenti necessari alla diagnosi per escludere l’urgenza o valutare l’eventuale necessità di ricovero.
2. Accesso programmato Possiamo distinguere tre tipologie di pazienti:
• paziente sintomatico che viene inviato dal Medico di Medicina Generale (MMG) o altro specialista ad eseguire la gastroscopia presso la Gastroenterologia dell’azienda;
• paziente asintomatico che esegue una gastroscopia di controllo per altri motivi e preso in carico dalla Gastroenterologia dell’Azienda per accertamenti, diagnosi e refertazioni;
• L’accesso programmato può avvenire attraverso la prenotazione al Centro Unico di Prenotazione (CUP) con impegnativa o tramite prenotazione diretta alla Segreteria del Servizio di Gastroenterologia in caso di esami prioritari.
3. Accesso della paziente già ricoverata presso le strutture di Marche Nord.

Quali sono le fasi principali del percorso e le figure di riferimento?

Dal 2018 il percorso delle Neoplasie dell’Esofago e dello Stomaco prevedono una nuova figura, quella dell’infermiere case manager che coordina il percorso di diagnosi e di trattamento affiancando il paziente in ogni fase della malattia. La patologia viene affrontata dal gruppo di lavoro multidisciplinare composto dall’oncologo, gastroenterologo, chirurgo, radioterapista, anatomo patologo, radiologo e dalle psicologhe ospedaliere. Il gruppo multidisciplinare, coordinato dall’oncologo, esamina ogni singolo caso ed elabora il piano terapeutico a seconda della sede e dell’estensione della malattia.
Quali sono le strutture ospedaliere coinvolte nel percorso?
• Laboratorio analisi
• Anatomia Patologica
• Diagnostica per Immagini
• Gastroenterologia
• Chirurgia
• Oncologia
• Radioterapia
• Radiologia
• Psicologia ospedaliera
• Dipartimento delle professioni sanitarie IOTR

Contatti

Case Manager Claudia Spadoni
claudia.spadoni@ospedalimarchenord.it
Cellulare aziendale 338/4765838
Dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 15

Foto esofago

 221 total views,  1 views today

Ultima modifica:

  • Questa pagina ti è stata utile?
  • No