Ospedale Urbino: Ortopedia in crescita e nuove tecnologie

Nuovo arco nel blocco operatorio dell’ospedale di #Urbino, aumento dei volumi di attività chirurgica, che a breve includerà anche la traumatologia sportiva, e nuovo ambulatorio ortopedico a Macerata Feltria. L’unità operativa di #Ortopedia e #Traumatologia continua a migliorare le performance, con ricoveri e complessità clinica in crescita.

“La capacità di offrire cure specializzate e personalizzate per una vasta gamma di patologie muscolo-scheletriche, garantendo così un accesso più rapido e efficiente ai servizi sanitari – spiega il direttore Generale #AstPu Nadia Storti – è la chiave per invertire il trend della mobilità passiva. Il nuovo arco ortopedico e le nuove attività si inseriscono in un contesto di miglioramento dell’offerta sanitaria nel territorio, con particolare attenzione alla traumatologia sportiva che presto farà parte della gamma di servizi disponibili. Investimenti in tecnologie e risorse umane, sono la chiave per incrementare l’attività e diminuire i tempi di attesa dei ricoveri, dando risposte immediate, mirate ed efficaci ai bisogni di salute dei cittadini dell’entroterra, in strutture più vicine a loro”.

L’ospedale di Urbino accoglie, infatti, l’arrivo di un nuovo arco nel #blocco #operatorio, per un investimento di quasi 110mila euro, che consentirà di aumentare la capacità di interventi chirurgici, garantire un elevato standard di assistenza chirurgica e migliorare la qualità della vita dei nostri pazienti. Un dispositivo che permette una visualizzazione nitida e chiara delle immagini ad alta risoluzione in 4k e in tempo reale, dotato di sistemi di gestione e minimizzazione della dose ed estremamente versatile grazie alla possibilità di impiego su ampia gamma di esigenze e discipline chirurgiche. “Grazie all’arrivo di un nuovo specialista – continua il direttore della Ortopedia e Traumatologia Paolo Pirchio – inseriremo anche le sedute operatorie di traumatologia sportiva, come la ricostruzione dei legamenti, per aiutare gli sportivi a prevenire, diagnosticare e trattare le lesioni che si verificano durante la pratica sportiva e tornare quanto prima all’abituale attività. Inoltre dal mese di aprile riprenderanno le visite specialistiche ortopediche all’ambulatorio di Macerata Feltria”.

Il reparto di Urbino ha registrato un salto di qualità nel 2023: aumento dei ricoveri pari all’8.3% (ordinari e in #daysurgery), una complessità della degenza che sale del 5% per quella cosiddetta elevata, e dell’11% per quella media. “Una struttura – conclude Pirchio – di eccellenza con, tra l’altro, oltre il 96% degli interventi per frattura del collo del femore eseguiti entro le 48 ore, superando di gran lunga gli standard del Ministero. I parametri che incidono maggiormente sugli esiti sono i volumi annuali e la tempestività: prima s’interviene, e più si riducono le possibili complicanze come l’embolia polmonare o l’infarto del miocardio”.

Foto dello staff di ortopedia Urbino

 5,630 total views,  37 views today

  • Questa pagina ti è stata utile?
  • No