Cardiologia, riferimento provinciale per la rete infarto

Giovanni Tarsi, da due anni direttore dell’unità operativa complessa di Cardiologia di Marche Nord, parla del reparto e della sua organizzazione, fondamentale per la prevenzione e la cura delle malattie cardiovascolari e per rispondere al meglio ai bisogni dei cittadini.

La Cardiologia ha sempre rivestito un ruolo fondamentale in virtù del fatto che le patologie cardiovascolari rappresentano nel mondo Occidentale la più importante causa di morbilità e di mortalità e nell’organizzazione ospedaliera è stata sempre improntata a modello per Intensità di Cura. La Cardiologia dell’Azienda Marche Nord nasce nel 1988. Da allora ha subito importanti mutamenti sia per l’avvento di nuove terapie e tecnologie e sia per il mutare della popolazione, sempre più anziana e affetta da pluripatologie e che necessitano dunque di una presa in carico a trecentosessanta gradi.

Quali sono le risposte che la Cardiologia di Marche Nord offre?
Oltre ad assicurare il tempestivo e idoneo trattamento delle patologie cardiovascolari acute vi è stato un grande sforzo organizzativo per la riduzione dei tempi di attesa secondo il modello, stabilito dalla Regione, delle priorità cliniche: non più liste di attesa indifferenziate ma suddivise in relazione alla classi di priorità cliniche segnalate sull’impegnativa. Tutto questo per assicurare al paziente tempi di accesso alle prestazioni certi e definiti.
Abbiamo messo in piedi un’organizzazione virtuosa, che garantisce accesso alle cure a tutti coloro che ne necessitano. I numeri sono in crescita. Nel 2018 rispettati i tempi di attesa per le prestazioni B e D, per un numero di visite pari a 12.379 in crescita rispetto al 2017.
Una programmazione che può reggere solamente se viene mantenuta un’adeguata appropriatezza nelle prescrizioni. Troppo spesso assistiamo a visite e controlli inappropriati che non fanno che allungare le liste di attesa e non creano nessun beneficio per il paziente.

Dr. Giovanni Tarsi, Direttore di Cardiologia

Un altro aspetto importante dell’attività è la cosiddetta “presa in carico”?
Nel reparto il paziente è seguito in tutto il suo percorso diagnostico e terapeutico. Per il paziente in dimissione dal reparto si stabiliscono direttamente in cardiologia gli appuntamenti per i controlli successivi per il completamento e la prevenzione secondaria per la patologia specifica del amlato. La presa in carico inoltre è anche realizzata per il paziente che accede alle cure attraverso una visita ambulatoriale con un percorso stabilito per gli accessi successivi e mentre per il paziente cardio-oncologico abbiamo attivato un ambulatorio dedicato per prevenire gli effetti cardio tossici dei farmaci chemioterapici.

Le reti cliniche sono un modello organizzativo importante per il percorso di cura del paziente cardiopatico: come si colloca la Cardiologia dell’Azienda Marche Nord?
La Cardiologia di Marche Nord è un punto di riferimento a livello provinciale e sovra-provinciale secondo un modello organizzativo tipo ‘Hub and Spoke’ per le patologie cardiovascolari nella fase acuta. In pratica i centri periferici (centri spoke) inviano nelle nostre strutture (centro hub) i pazienti candidati a determinate procedure altamente specialistiche e, laddove il paziente non vada incontro a complicazioni importanti, può essere nuovamente trasferito alla struttura dalla quale era partito. Siamo Hub nella rete dell’infarto per l’Area Vasta 1. La Cardiologia di Marche Nord adotta inoltre procedure condivise per la centralizzazione presso strutture di III livello del paziente che necessita di terapia Cardiochirurgica o di supporto extracorporeo al circolo.
L’Unità di Terapia Cardiologia Intensiva di Marche Nord si avvale per questo del monitoraggio emodinamico, della terapia sostitutiva renale, della ventilazione non invasiva e invasiva con il supporto dei colleghi rianimatori, del contropulsatore aortico, della diagnostica non invasiva e invasiva, quest’ultima con un servizio di Emodinamica Interventistica h 24.

1,001 Visite totali, 1 visite odierne

  • Questa pagina ti è stata utile?
  • No